Contro la guerra di sterminio non dichiarata che la borghesia imperialista conduce contro le masse popolari ...

Riproduci!
Affiggi!
Diffondi!

Gli operai che la borghesia ha ucciso a Torino, chiamano tutti i lavoratori alla riscossa contro la classe di assassini e complici di assassini che ci governa ...
mercoledì 12 dicembre 2007.
 

Gli operai che la borghesia ha ucciso a Torino, chiamano tutti i lavoratori alla riscossa contro la classe di assassini e complici di assassini che ci governa, il loro criminale ordinamento sociale e i politicanti, il clero e gli intellettuali che lo sostengono!

I morti di Torino, come tutti i morti e feriti sul lavoro, sono le vittime dei padroni, dei politicanti e del clero che li assecondano, dei paladini della precarietÓ che difendono il loro criminale ordinamento sociale: in nome dei profitti e della concorrenza condannano i lavoratori alla miseria, alla precarietÓ, alla malattia e alla morte!

Contro la guerra di sterminio non dichiarata che la borghesia imperialista conduce contro le masse popolari nel nostro paese come in ogni angolo del mondo, bisogna portare avanti la guerra popolare rivoluzionaria fino all’instaurazione del socialismo e da subito imporre di nuovo ai padroni i lacci e laccioli come quelli che il movimento comunista aveva giÓ loro imposto nel corso della prima ondata della rivoluzione proletaria!

Scarica il volantino tratto dal comunicato del (n)PCI:
Gli operai che la borghesia ha ucciso a Torino, chiamano tutti i lavoratori alla riscossa contro la classe di assassini che ci governa, il loro criminale ordinamento sociale e i politicanti che lo sostengono!
PDF - 18.3 Kb
Volantino tratto dal comunicato
Riproduci
Affiggi
Diffondi

Diffondilo!